Nascita Sviluppo Storia Bo Jutsu

PROGRAMMA TECNICO di : BO JUTSU

CENNI STORICI

BO JUTSU significa letteralmente ARTE del BASTONE, intesa non come ARTE di attacco, ma come ARTE di DIFESA PERSONALE contro avversari diversamente armati. Nelle Scuole Giapponesi il BASTONE ha lunghezze variabili : Da 1 metro e venti centimetri delle Scuole di KENDO ( JODO ) ed AIKIDO ( AIKIJO ), a lunghezze maggiori, fino a 2 metri ed oltre delle Scuole di KOBUDO e KARATE. Normalmente il BO si impugna a 2 mani, in modi diversi a seconda della sua lunghezza e della Scuola e le Tecniche di uso sono molto diverse fra di loro. Le Tecniche di Difesa con il BO ( che può anche intendersi, per la DIFESA PERSONALE dei giorni nostri, come un qualunque oggetto lungo e maneggevole ) possono essere abbinate a Tecniche di Difesa con altre parti del Corpo Umano, senza per altro dover rinunciare in 1 o 2 mani al BO stesso. In questa breve ma completa Dispensa, noi ci occuperemo esclusivamente di Tecniche di Difesa col BO.

I GUARDIE FONDAMENTALI

DESTRA BASSA : ( PUNTA AL GINOCCHIO ) PIEDE SINISTRO AVANTI SINISTRA BASSA : ( PUNTA AL GINOCCHIO ) PIEDE DESTRO AVANTI DESTRA NATURALE : ( PUNTA AL CORPO ) PIEDE SINISTRO AVANTI SINISTRA NATURALE : ( PUNTA AL CORPO ) PIEDE DESTRO AVANTI DESTRA ALTA : ( BRACCIA SOPRA IL CAPO ) PIEDE SINISTRO AVANTI SINISTRA ALTA : ( BRACCIA SOPRA IL CAPO ) PIEDE DESTRO AVANTI FRONTALE NATURALE : ( BRACCIA ALL’ALTEZZA DEL TORACE ) FRONTALE ALTA : ( BRACCIA SOPRA IL CAPO )

In queste prime 8 Guardie il BO è impugnato con entrambe le mani equidistanti dalle punte ad una distanza di circa 40 centimetri l’una dall’altra.

PUNTA AL CORPO DESTRA : PIEDE DESTRO AVANTI PUNTA AL CORPO SINISTRA : PIEDE SINISTRO AVANTI VERTICALE DESTRA : PIEDE SINISTRO AVANTI VERTICALE SINISTRA : PIEDE DESTRO AVANTI POSTERIORE DESTRA : PIEDE SINISTRO AVANTI POSTERIORE SINISTRA : PIEDE DESTRO AVANTI DESTRA ALTA : PIEDE DESTRO AVANTI SINISTRA ALTA : PIEDE SINISTRO AVANTI

In queste seconde 8 Guardie il BO è impugnato ad 1 delle 2 estremità con le mani ravvicinate.

II ATTACCHI FONDAMENTALI

Da I e II Guardia :

ALLE GAMBE SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AI FIANCHI SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE

Da III e IV Guardia :

AL CORPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AI FIANCHI SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE

Da V e VI Guardia :

AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE AL CAPO CON CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AL CORPO CON CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA CON CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE

Da VII ed VIII Guardia :

AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – COL CENTRO O CON ENTRAMBE LE PUNTE AI FIANCHI SENZA CAMBIO DI PRESA – COL CENTRO O CON ENTRAMBE LE PUNTE

Da IX e X Guardia :

AL CORPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ANTERIORE

Da XI e XII Guardia :

AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ALTA AL CORPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ALTA ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA ALTA

Da XIII e XIV Guardia :

AL CAPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE AL CORPO SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE ALL’ESTERNO DELLE GINOCCHIA SENZA CAMBIO DI PRESA – CON LA PUNTA POSTERIORE

III DIFESE FONDAMENTALI

Su tutti gli attacchi laterali destri o sinistri si procederĂ  a Difese con la Punta o con la Coda del BO a seconda delle opportunitĂ  e delle distanze. Sugli attacchi dall’alto si procederĂ  nello stesso modo oppure si parerĂ  col Centro del BO in bloccaggio. Su ogni tipo di attacco si può anche evitare il colpo con rapidi spostamenti del corpo nelle 4 direzioni, procedendo però poi ad un immediato contrattacco onde evitare il secondo attacco dell’avversario.

IV ATTACCHI E DIFESE COMBINATE

Pur impugnando il BO come attrezzo di attacco e di difesa si possono combinare Tecniche di attacco e di difesa utilizzando anche parti del Corpo quali : Gambe, Braccia, Anche.

V KATA : FORME

Per rispetto alle Scuole Giapponesi viene inserito, nello studio del BO, un KATA codificato dal M° ROBERTO DARIO RIVOIRA IV Dan, della nostra Scuola.

MIZU NAGARE : FLUSSO D’ACQUA

Questo KATA è composto di 24 passaggi fra Guardie, Attacchi e Difese.

Leave a Reply